//
Programma elettorale 2012

INTRODUZIONE

Tufino vive, e non da oggi, una crisi ambientale devastante: il territorio sfregiato  da cave a cielo aperto,  il sottosuolo divorato dall’estrazione del tufo e poi imbottito di rifiuti tossici.

E  poi due discariche e un impianto di trattamento rifiuti. Il territorio maltrattato e  svenduto.

È un territorio mortificato su cui sopravvive una popolazione umiliata, male amministrata, costretta a scegliere tra due schieramenti falsamente alternativi; due schieramenti che sono una la fotocopia dell’altro.

Una popolazione, quella di Tufino, che subisce inganni e malversazioni da svariati decenni.

Sono sotto gli occhi di tutti le scelte scellerate dell’amministrazione comunale uscente che, per reperire risorse finalizzate ad attuare una strategia  clientelare, ha aumentato, oltre il limite del sopportabile, le tariffe dei servizi pubblici, impoverendo  ancora di più  i cittadini di Tufino ( è sufficiente, per capire, l’ultimo rincaro della Tarsu: in un paese sede di due impianti e con milioni di euro di “ristoro ambientale” che dovrebbero servire  alla mitigazione del disagio, siamo costretti a pagare la tassa dei rifiuti più alta della provincia di Napoli!)

Un accanimento contro Tufino e i Tufinesi che però non appartiene solo a questa amministrazione: è un tratto comune alle due dinastie che si contendono il potere e si sono alternati alla guida della città.

Né vi è mai stata una politica di tutela sociale, di difesa del territorio, di incentivazione culturale, di promozione della partecipazione popolare, di rispetto delle regole e della trasparenza.

LISTA CIVICA PER TUFINO ha scelto di candidarsi alla guida dell’Amministrazione comunale perché è consapevole dei disastri che sono stati capaci di fare coloro che ci hanno finora amministrato, ma anche perché è sicura che un’altra Tufino è possibile.

Tufino non più capitale della “monnezza” e del degrado sociale e democratico.

Tufino che sappia diventare una comunità e una comunità che, amministrata con trasparenza, legalità ed efficienza, sappia assicurare il proprio apporto consapevole e diretto a tutte quelle decisioni che non possono mai prescindere dall’ascolto e dalla partecipazione popolare.

Una comunità che, assieme ai propri amministratori, sappia difendere con vigore e senza cedimenti il  territorio, che sappia tutelare con grande determinazione l’ambiente;

una comunità che voglia fruire di servizi sociali degni di questo nome;

una comunità che voglia concorrere alla promozione di iniziative culturali che vadano anche nel segno della riscoperta della storia e delle tradizioni locali;

una comunità che sappia farsi parte attiva nella diffusione della pratica sportiva;

Democrazia e partecipazione

Fino ad ora gli amministratori  comunali di Tufino (tratto comune, del resto,  a tutte le amministrazioni  del territorio e questo vale per i consiglieri, per gli assessori e ancora di più per i sindaci),  hanno avuto una caratteristica unica:  appena ricevuto dall’elettore la delega al governo della città,  diventano  onniscienti: Essi diventano, dall’oggi al domani, esperti urbanisti, economisti, analisti finanziari, progettisti di interventi socio-culturali ma soprattutto  finissimi sociologi:

sanno capire ed esprimere le necessità della gente, intuirne e anticiparne i bisogni, soddisfare e realizzare  le loro esigenze.

E per questo guardano con diffidenza o sopportazione  i deleganti: subiscono  con insofferenza  e fastidio   le critiche, non chiedono pareri, non si confrontano con i cittadini sulle scelte che poi vanno ad incidere profondamente sulla vita della popolazione.

Non rendono conto delle scelte, delle attività della gestione economica, del governo della città..

Gli effetti di questo modo di pensare ed agire sono sotto gli occhi di tutti: l’ambiente mortificato e gravemente devastato, strumenti urbanistici tesi a favorire particolari proprietà e non attenti allo sviluppo della città, scelte scriteriate nella gestione finanziaria e finalizzata solo al consolidamento e alla crescita della clientela, poco o nessun investimento nelle politiche sociali e culturali, carenza di una programmazione nelle opere pubbliche, mancanza di una politica tesa alla riqualificazione urbana: in una parola assenza di un progetto politico per la crescita e lo sviluppo della città.

Noi crediamo invece che la delega che il cittadino dà col voto non esaurisce i suoi  doveri civici: anzi riteniamo che  la partecipazione attiva dei cittadini all’amministrazione del comune  è la migliore garanzia di trasparenza e di correttezza amministrativa.

Occorre quindi individuare  dei percorsi che avvicinano elettori ed eletti, concepire strumenti che permettono ai cittadini di partecipare alle decisioni,  inventare strutture che permettono ai cittadini di lavorare per la propria città.

Alcuni strumenti, come il “bilancio partecipativo” e “ il bilancio sociale”  sono già stati  realizzati in altre realtà amministrative e che noi,  se gli elettori di Tufino ci accorderanno il loro consenso, ci impegniamo ad attuare.

Altre  forme di partecipazione cercheremo di individuarle  insieme ai cittadini: quelle forme di partecipazione  che meglio possono coinvolgere  i cittadini nel governo della città quali assemblee consultive intese come spazi di dibattito e di ascolto, consultazioni sistematiche, rendiconti periodici, referendum consultivi, l’istituto della progettazione partecipata, altri istituti di partecipazione.

Ma soprattutto deve essere intercettata e favorita la voglia dei giovani di lavorare e decidere per la propria comunità: va quindi rifondato  e rafforzato   il forum  dei giovani e delle associazioni  giovanili e/o altri strumenti di coinvolgimento dei giovani.

in sintesi….

PARTECIPAZIONE, ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA E RISANAMENTO FINANZIARIO

1.            Bilancio partecipato

2.            Consigli di quartieri

3.            Riduzione degli sprechi

4.            Valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente

5.            Informatizzazione dei procedimenti amministrativi

6.            Sportello virtuale dei Servizi Comunali

ACQUA BENE COMUNE

1.            Impegno alla ripubblicizzazione della gestione del servizio idrico

2.            Impegno alla riduzione delle tariffe

SVILUPPO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

1.            Il lavoro è un diritto, mai una concessione

2.            Il lavoro non deve essere precario

3.            Sviluppo industriale, artigianale e commerciale concordato con le parti interessate

4.            Rivalutazione area PIP

5.            Accordi istituzionali e con privati per il finanziamento delle attività produttive e attivazione di corsi di formazione professionale

6.            Rivalutazione del mercato cittadino e promozione della filiera corta (dal produttore al consumatore)

7.            Incentivi all’agricoltura

RIQUALIFICAZIONE DEL TESSUTO URBANO

1.            Spazi verdi e attrezzati per le famiglie

2.            Revisione del piano regolatore (PUC) con la consultazione pubblica e trasparente della cittadinanza

3.            Recupero del centro storico

4.            Riqualificazione della piazza e, soprattutto, della villa comunale con la creazione di un parco per le famiglie a misura di bambino

5.            Recupero del patrimonio immobiliare comunale per la progettazione di spazi pubblici da mettere a disposizione dei cittadini (biblioteca, internet point, archivio storico, ecc.)

6.            Piano generale della viabilità

7.            Aree di Wi-fi libero sul territorio comunale

AMBIENTE E TERRITORIO

1.            No al nucleare

2.            Piano generale di Protezione Civile

3.            Strategia Rifiuti Zero

4.            No alla riapertura di qualsiasi tipo di discariche sul territorio comunale

5.            Riconversione dello Stir in impianto al servizio di raccolta differenziata mantenendo o aumentando i livelli occupazionali

6.            Controllo e gestione del rischio idrogeologico e interventi per la prevenzione degli allagamenti

7.            Sostegno alle energie rinnovabili con, in particolare, l’installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici

POLITICHE GIOVANILI, PER LO SVILUPPO CULTURALE, SOCIALE E RICREATIVO

Politiche giovanili:

1.            Riattivazione del Forum Giovanile

2.            Corsi di formazione per i giovani studenti e i giovani lavoratori

3.            Promozione di eventi e manifestazioni proposte dalle organizzazioni giovanili

4.            Sostegno all’imprenditoria giovanile

5.            Creazione di spazi per le giovani generazioni dove si possa discutere del futuro del territorio

6.            Coinvolgimento diretto dei giovani nelle decisioni che riguardano gli stessi

7.            Banca dati per laureati e giovani professionisti

8.            Sportello per avviamento al lavoro

Politiche per lo sviluppo culturale, sociale e ricreativo:

1.            Riattivazione della Pro Loco

2.            Promozione di manifestazioni ed eventi culturali

3.            Creazione della biblioteca comunale e dell’archivio storico

4.            Rivalutazione del patrimonio storico-architettonico con percorsi formativi

5.            Ristrutturazione e rivalutazione degli impianti sportivi

6.            Riscoperta del territorio con la creazione di percorsi podistici

7.            Incentivi alla creazione di associazioni sportive

8.            Verifica dello stato di agibilità degli edifici scolastici

9.            Potenziamento e creazione di laboratori scolastici anche pomeridiani

10.          Organizzazione di struttura di volontariato che coinvolga in particolare le persone anziane

ed ora nel dettaglio ….

PARTECIPAZIONE, ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA E RISANAMENTO FINANZIARIO

“Democrazia  e partecipazione”: questa è la grande sfida che Lista Civica per Tufino intende vincere; questo tema è trasversale a tutti gli obiettivi che ci poniamo, è la pietra angolare sui cui si poggerà tutta la nostra attività amministrativa.

Per far questo intendiamo modificare lo Statuto Comunale per sviluppare e rivalutare i rioni e le frazioni  del nostro Comune favorendo la creazione di Consigli di Quartiere e di Frazione che si riuniranno autonomamente per discutere delle problematiche e delle prospettive di rivalutazione del proprio ambiente rapportandosi periodicamente con l’Amministrazione Comunale, elaborando proposte e gestendo direttamente le strutture pubbliche esistenti sul loro territorio.

Le proposte avanzate dai Consigli di Quartiere e di Frazione, inerenti problematiche specifiche del territorio di competenza, saranno vincolanti per l’Amministrazione Comunale. In caso di mancata ricezione delle proposte, l’Amministrazione sarà tenuta a rendere pubbliche le motivazioni.

Noi promuoveremo, per ogni singolo quartiere e frazione, la creazione di spazi di verde attrezzato e sorvegliato con particolare attenzione ai bimbi e alle persone anziane: tali spazi saranno polifunzionali e vi si potranno organizzare, nei diversi periodi dell’anno, attività di vario genere quali, ad esempio, campo di bocce, campo di basket, campo di volley.

Il primo nodo da affrontare sarà la modernizzazione della macchina amministrativa comunale per portarla vicino al cittadino e, nel contempo, liberare risorse finanziarie.

Nel contempo è nostro obiettivo rendere il Comune una “Casa di vetro”.

Per far questo punteremo a:

–              Riorganizzazione della struttura amministrativa comunale.

–              Informatizzazione di tutti i procedimenti amministrativi.

–              Aggiornamento e revisione dello statuto e dei regolamenti comunali.

–              Pieno utilizzo delle comunicazioni telematiche attraverso un sito WEB che non sia solo l’estensione telematica dell’Albo Pretorio ma diventi un vero e proprio “Sportello Virtuale di tutti i Servizi Comunali” a disposizione del cittadino 24 ore al giorno.

Oltre alla trasparenza ed alla piena efficienza della macchina amministrativa Lista Civica per Tufino sente forte l’esigenza di “Amministrazione Condivisa” in cui il cittadino non sia suddito ma partecipe a pieno titolo della “cosa pubblica”.

Per tale motivo noi daremo vita a:

–              uno “Sportello informativo e di ascolto” delle necessità individuali e collettive a disposizione di tutti i cittadini,

–              un servizio de-localizzato e periodico nelle frazioni, destinato in particolare alle persone anziane.

GESTIONE FINANZIARIA

Per risolvere, nei tempi più brevi possibile e con minori oneri a carico dei cittadini, lo stato di potenziale dissesto del comune evitando l’eventuale mobilità comunale, Lista Civica per Tufino impegnerà la sua amministrazione ai seguenti criteri:

1             Massima trasparenza nella elaborazione del bilancio comunale, ricorrendo anche al cosiddetto “bilancio partecipativo” mediante la partecipazione dei cittadini alla formazione di alcune voci di spesa e interventi del bilancio di previsione;

2             il bilancio consuntivo prima della sua approvazione in Consiglio sarà presentato e discusso con i cittadini: esso deve diventare strumento di giudizio politico sulla attività svolta dalla Amministrazione Comunale.

Presupposto e corollario della trasparenza è la comune consapevolezza della necessità di assumere impegni di spesa compatibili con le risorse finanziarie disponibili.

Le principali direttrici su cui la nuova amministrazione dovrà indirizzarsi comporteranno un lavoro di studio e precise analisi di fattibilità per ognuno degli interventi previsti cui devono corrispondere adeguati finanziamenti che rendano concreti ed effettivamente perseguibili gli obiettivi programmatici.

Per l’attuazione del programma si dovrà procedere a una rapida azione di risanamento attraverso misure strutturali di contenimento della spesa, eliminazione degli sprechi e recupero delle risorse previste dalla vigente normativa attraverso:

1.            il completamento delle procedure relative a numerose pratiche di condono edilizio da troppi anni giacenti;

2.            la revisione di contratti e convenzioni con ditte di servizio esterne;

3.            la riduzione delle consulenze ed incarichi esterni con contestuale recupero di risorse da destinare in modo prevalente alle POLITICHE PER LO SVILUPPO CULTURALE, AMBIENTALE, SOCIALE E RICREATIVO

4.            la definizione anticipata di onorari e spese di competenza dei consulenti e dei professionisti;

5.            l’assegnazione di incarichi professionali effettuata con il metodo del concorso pubblico;

6.            valorizzazione del patrimonio immobiliare inutilizzato;

Per non gravare finanziariamente sui redditi già mediamente scarsi dei cittadini come è stato fatto fino ad oggi, ci impegniamo a ridurre il peso delle tasse comunali attraverso la ristrutturazione della Tarsu su quattro direttrici:

1.            riduzione del costo complessivo della gestione della raccolta dei rifiuti urbani e sua razionalizzazione

2.            Riduzione della tassa a mq a coprire il reale costo del servizio;

3.            emersione dell’evasione con la rideterminazione delle superfici utili e contestuale ulteriore riduzione dell’aliquota sulla base del principio che ciascuno deve pagare esclusivamente per il giusto dovuto;

4.            ristrutturazione  complessiva del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti che comportino sistemi premiali per i cittadini (si rimanda per il dettaglio nell’apposita sezione del programma a ciò dedicata);

5.            IMU all’aliquota minima

ACQUA BENE COMUNE

Lista Civica per Tufino continuerà, in veste di Amministrazione Comunale di Tufino, la battaglia per “l’acqua bene comune” e riprendere direttamente nelle mani dell’Amministrazione Pubblica la gestione delle risorse idriche in coerenza con la battaglia sostenuta e vinta con il referendum popolare del 2011.

La nostra proposta è una ristrutturazione al ribasso delle tariffe ed introduzione di una fascia sociale protetta.

SVILUPPO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

“IL LAVORO COME DIRITTO E NON COME FAVORE” con questo slogan intendiamo sintetizzare un altro dei pilastri su cui poggerà il programma di lavoro della futura amministrazione targata Lista Civica per Tufino.

Noi intendiamo creare i presupposti, le condizioni ottimali affinché i giovani (ed anche i meno giovani) non debbano più subire il ricatto politico della promessa del “Posto”: intendiamo ridare dignità al lavoro e il suo giusto ruolo: elemento irrinunciabile di un vero progresso culturale, sociale ed economico che deve investire tutta la collettività Tufinese.

Si rende pertanto necessario puntare sullo sviluppo del tessuto industriale, artigianale e commerciale del nostro Paese e per far questo noi prevediamo di dar vita ad una Consulta Permanente dello Sviluppo Economico della quale faranno parte tutti i rappresentanti delle categorie imprenditoriali, artigiane, commerciali e agricole del nostro paese aventi funzioni consultive e di indirizzo.

Intendiamo, inoltre, rivalutare la Zona PIP per renderla fruibile primariamente alle realtà economiche di Tufino con priorità alla nuova progettazione di un’area adeguata alla domanda di sviluppo imprenditoriale espressa dalla comunità locale e al relativo piano particolareggiato.

Verranno promossi accordi con Scuole, Università, Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane, Ambasciate Estere, Camera di Commercio, Regione, Provincia e Associazioni di categoria per la stipula di convenzioni e accordi finalizzati agli aggiornamenti professionali, convegni, seminari, piani di formazione professionale e stage anche all’estero per i giovani laureati e laureandi.

Si punterà ad un sostegno alle piccole imprese attraverso:

–              Uno sportello informativo su finanziamenti e altre misure di sostegno

–              Una riduzione dell’imposizione tributaria comunale per le nuove imprese che assumano giovani.

IL MERCATO

Il mercato oltre a rappresentare uno degli elementi più importanti per la vita economica di una comunità può essere considerato anche il volano per lo sviluppo di una imprenditoria più vicina al cittadino: attenta ai suoi bisogni reali e, contemporaneamente, svolge una funzione moderatrice rispetto alla spinta mediatica a quel tipo di consumismo sfrenato che sommerge l’individuo.

In tempi di crisi come quelli attuali, per molte famiglie (e soprattutto per gli anziani) spesso rappresenta un elemento vitale per la propria economia.

A tale scopo la nostra Amministrazione si propone il potenziamento dell’attuale mercato settimanale sul modello degli spazi mercantili delle città del centro e nord Italia con la creazione di uno spazio attrezzato e coperto per un mercato da tenersi in orario antimeridiano più volte la settimana e servito di energia derivante da fonti alternativa e fornito di appositi locali adibiti a celle frigorifere e depositi.

Questa struttura si pone diversi obiettivi:

–              contenimento dei prezzi per i consumatori;

–              riduzione dei costi di funzionamento (affitti, fornitura di energia, depositi etc)

–              incoraggiare la piccola imprenditoria con l’ampliamento della platea dei consumatori favorendo, a tale scopo, l’afflusso di consumatori anche dai comuni vicini

In tale spazi potranno operare anche i piccoli commercianti già con sede fissa a Tufino: per tali operatori saranno stabilite particolari agevolazioni fiscali e oneri di utilizzo ridotti.

Il mercato sarà allocato in uno spazio coperto e dotato di servizi, energia elettrica e idrica con la realizzazione di appositi box per la vendita di prodotti alimentari ed in particolare con uno spazio privilegiato per la vendita di prodotti agricoli di propria coltivazione degli agricoltori della zona al fine di creare la cosiddetta “Filiera corta” mettendo direttamente a contatto i produttori con i consumatori.

AGRICOLTURA

L’economia agricola va incentivata sostenendo innanzitutto gli operatori con servizi comunali più facilmente accessibili ed efficienti.

Si punterà alla riqualificazione e la sistemazione delle strade interpoderali, la pulitura dei canali ecc. Va inoltre sostenuta la formazione di cooperative e i progetti di tipizzazione delle produzioni locali (nocciolo, noci) e dei mezzi di produzione.

Verrà creato uno Sportello informativo sia per l’informazione relativa ai contributi regionali, nazionali, comunitari e tutte le agevolazioni fiscali e tributarie del settore e sia per assistere gli agricoltori nel disbrigo delle pratiche inerenti l’esercizio dell’attività.

Sarà promossa un indagine da parte dell’Università Agraria sulle potenzialità produttive della nostra terra.

Si favorirà l’agricoltura ecologica.

Sarà sostenuta la creazione di una  Consulta degli Agricoltori per il monitoraggio del settore e per la redazione di un apposito piano di sviluppo.

RIQUALIFICAZIONE DEL TESSUTO URBANO

Lista Civica per Tufino ha la piena consapevolezza che la realizzazione di Opere e Servizi Pubblici comportono oneri che finiscono per gravare sulle tasche dei tufinesi; spesso, poi, tali opere finiscono per essere delle vere e proprie “cattedrali nel deserto” perchè ai costi di realizzazione occorre sommare i costi di gestione.

Per tale motivo noi intendiamo favorire accordi di programma con enti e privati finalizzati alla realizzazione e gestione di servizi ed opere pubbliche.

E’ nostra obiettivo promuovere concorsi d’idee anche ricorrendo a opere in project financing comprensive del piano di gestione.

Inoltre intendiamo regolamentare, a garanzia della salute, l’istallazione di antenne di telefonia mobile con la redazione del previsto Piano Comunale delle Telecomunicazioni che preveda l’individuazione di zone per l’istallazione di antenne per il servizio radiomobile in zone non abitate (almeno 200 metri da scuole, parchi, case).

Sempre al fine di migliorare le condizioni di vita nella comunità realizzeremo una seria politica tesa a contrastare il fenomeno del randagismo con la promozione di un canile intercomunale.

Si realizzeranno aree di WiFi gratuito nel territorio comunale.

REVISIONE PIANO REGOLATORE GENERALE

Una seria politica del territorio non può prescindere da una revisione generale dello strumento urbanistico per ripensare il territorio comunale all’insegna di un contesto adeguato allo sviluppo socio-economico in termini di crescita sostenibile.

Nel rispetto del criterio di “Democrazia e Partecipazione”, il lavoro di revisione sarà discusso con la cittadinanza.

La rielaborazione di un nuovo regolamento edilizio, con annessa tabella dei colori, necessaria per un più armonico contesto urbano, sarà completato da misure per incentivare il risparmio energetico e prevederà soluzioni volte all’utilizzo di energie rinnovabili negli insediamenti abitativi e produttivi.

RECUPERO CENTRO STORICO

Il patrimonio storico del nostro territorio comunale, eccessivamente trascurato nei passati decenni, ha necessità di essere portato alla luce e valorizzato, rappresentando comunque una delle più significative realtà da cui ripartire, sia nel capoluogo che nelle frazioni.

Saranno messe in campo misure di contrasto al depauperamento del patrimonio storico-abitativo attraverso il regolamento edilizio, prevedendone una più attenta applicazione soprattutto nella fase istruttoria della concessione edilizia.

Verranno incentivate e sostenute le manifestazioni culturali e ricreative che valorizzino i centri storici.

L’Amministrazione di Lista Civica per Tufino si impegnerà a rinvenire risorse finanziarie per incentivare la riqualificazione delle abitazioni private del centro storico

LE “PIAZZE DEL PAESE” E LA “VILLA COMUNALE”

Obiettivo di Lista Civica per Tufino è un’adeguata riqualificazione urbanistica, con la graduale creazione di spazi pubblici fruibili da tutta la cittadinanza e che diventino il cuore sociale e relazionale del paese sia nel comune capoluogo che nelle frazioni; uno spazio utile anche allo svolgimento delle manifestazioni e delle feste tradizionali.

In tal modo le aree divengono spazi polifunzionali dove organizzare, nei diversi periodi dell’anno, attività di vario genere quali, ad esempio, campo di bocce, campo di basket, campo di volley, pattinaggio su ghiaccio, installazione temporanea delle giostre o del palco per i concerti.

Si punterà alla realizzazione di piccoli spazi di verde attrezzato in diversi quartieri e frazioni del Comune al fine di creare punti di incontro per i cittadini e soprattutto spazi – gioco sicuri e curati per i bambini.

A tale proposito è prioritaria la riqualificazione e ristrutturazione della Villa Comunale: buona parte di essa diventerà un parco – giochi verde, sorvegliato e sicuro dove i genitori potranno recarvi in assoluta sicurezza con i loro figli.

RICOGNIZIONE E PROGRAMMAZONE DEGLI INTERVENTI SULLA RETE IDRICA

Attività di ricognizione sullo stato della rete idrica da effettuare nel capoluogo e nelle frazioni per individuare le maggiori criticità.

SPAZI PUBBLICI

Sarà indispensabile attrezzare, oltre all’area per le attività produttive, anche uno spazio per le situazioni di emergenza in relazione alle quali organizzare primi elementi di formazione di volontariato locale e che si rivelino idonei allo svolgimento e al coordinamento dell’attività di protezione civile.

Riqualificazione degli spazi pubblici del capoluogo e delle frazioni anche con il coinvolgimento degli appositi Consigli di Quartiere e di Frazione.

Progettazione di strutture polifunzionali nella ex mensa Bruno e nella vecchia casa comunale.

RECUPERO PATRIMONIO IMMOBILIARE

Si punterà al recupero e messa in sicurezza degli edifici scolastici di Tufino.

Saranno elaborati e realizzati progetti di valorizzazione degli spazi sottoutilizzati dei vari edifici scolastici presenti sul territorio (palestra, strutture sportive, etc)

Sarà varato un programma di graduale riqualificazione della struttura comunale; recupero e riutilizzazione, mediante opere di drenaggio idrico, degli spazi sottostanti la casa comunale.

RETE STRADALE E INFRASTRUTTURE

Effettueremo una ricognizione sullo stato della rete stradale comunale e progettazione degli interventi più urgenti per scongiurare situazioni di pericolo per l’incolumità pubblica, evitando altresì le spese sostenute dal Comune per i danni causati dalla cattiva manutenzione.

Sarà varato un piano generale della viabilità previa consultazione con i cittadini.

Sarà varata in tempi brevissimi una soluzione definitiva al problema dei collegamenti alla rete del gas metano nella Contrada Cesina e via Valeriana.

AMBIENTE E TERRITORIO

L’Amministrazione Comunale gestita da Lista Civica per Tufino ripudia l’uso del nucleare in tutte le sue forme

La gestione del territorio, la  salvaguardia dell’ambiente fanno parte del patrimonio genetico di Lista Civica per Tufino.

Per noi tutta la gestione amministrativa deve  imperniarsi su questi due pilastri: territorio e ambiente.

E questi due pilastri hanno risvolti fondamentali in tutti gli aspetti della vita comunale: l’economia, la salute, la sicurezza sociale, la cultura lo sviluppo sociale.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI

Le politiche dell’Amministrazione guidata da Lista Civica per Tufino in materia di rifiuti solidi urbani saranno improntate, innanzitutto, alla riduzione a monte della loro produzione, onde evitare un esborso ingiustificato da parte dei cittadini poiché anche la raccolta differenziata ha un costo per la comunità e per le risorse esauribili del nostro pianeta.

Politiche di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti vanno rivolte a tutti i cittadini, ed anche alle attività produttive e commerciali. Ciò anche per rispettare la prima regola della gerarchia impartita dall’Unione Europea.

Sicuramente la nostra Amministrazione aderirà alla strategia promossa dal professore americano Paul Connet, conosciuta come “Rifiuti Zero”.

Poiché sul nostro territorio insistono due discariche e un impianto di Stir, cercheremo di attuare una politica di controllo degli impianti e monitoraggio dell’area, i cui risultati saranno resi pubblici perché nulla deve essere tenuto nascosto alla nostra comunità. Qualora le risultanze di tali indagini dovessero essere fuori norma, l’Amministrazione di Lista Civica per Tufino provvederà a ottenere il rispetto della legalità, pena il blocco delle attività.

Non aderiremo a nessun tipo di accordo che preveda l’ampliamento o la riapertura di siti esistenti o cave ex novo.                                                                                                              Gli sforzi dell’amministrazione saranno tesi a stabilire degli accordi con le altre amministrazioni dell’area e con la Regione Campania finalizzate alla riconversione dello Stir in struttura al servizio della Raccolta Differenziata in considerazione che la riduzione dei rifiuti e la Raccolta Differenziata spinta renderanno superflua la funzione di Stir.

In questo modo l’attuale livello occupazionale verrà confermato se non incrementato grazie alla nuova destinazione dell’impianto stesso, con il vantaggio che non verranno più trattati rifiuti ma materiali riciclabili (materia prima-seconda).

DISSESTO IDROGEOLOGICO

Per affrontare le mille piaghe che affliggono il nostro territorio occorrerà effettuare una mappatura completa e particolareggiata delle oggettive situazioni di pericolosità idraulica e idrogeologica al fine di valutare gli effettivi livelli di rischio, seguita da  adeguati interventi di prevenzione rivolti soprattutto alle situazioni di maggiore criticità già individuate o da identificare. La mappatura ci permetterà di predisporre una soluzione definitiva dei periodici allagamenti del territorio comunale e in particolare di via Madonnelle, zona delle Palazzine e la frazione di Vignola con interventi urgenti e a interventi a medio termine: pulizia periodica dei canali e delle fogne, creazione di una apposita rete di canali di scolo ed adeguamento della rete fognaria, creazione di una specifica rete di sorveglianza e di allarme.

Particolare attenzione occorrerà prestare al territorio di Schiava e al “lagno” che l’attraversa: l’innalzamento del letto fluviale, gli arbusti che ne ostruiscono il corso, pezzi di argine inesistenti contribuiscono a rendere estremamente a rischio questa parte del nostro territorio.

Risulta indispensabile sollecitare gli Enti competenti circa la costante manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua che attraversano il nostro territorio e nel contempo effettuare studi specifici da sottoporre all’Autorità di Bacino circa possibili istanze di revisione del vigente P.A.I. (piano di assetto idrogeologico) con conseguente riduzione della Zona Rossa.

Sarà iniziato, altresì, un censimento delle cavità presenti nel sottosuolo del territorio comunale con successiva verifica delle condizioni di stabilità per quelle ubicate inferiormente le aree urbanizzate, anche ai fini di un loro eventuale recupero e valorizzazione.

Saranno avanzate proposte di utilizzo a fini sociali e/o produttive delle cave esistenti anche al fine di sottrarle a possibili usi come discariche promuovendo joint venture con enti, privati e proprietari delle cave, coinvolgendo nelle scelte tutta la cittadinanza.

ENERGIE ALTERNATIVE

In sintonia con la vocazione ambientalistica si darà pieno sostegno ai progetti di produzione di energie pulite e rinnovabili, quali eolico e solare fotovoltaico, anche attraverso il finanziamento delle opere in project financing.

Si promuoveremo la creazione di parchi fotovoltaici sugli edifici pubblici.

Si ricercheranno risorse per incentivare il risparmio energetico attraverso la coibentazione degli edifici e saranno realizzate apposite campagne di sensibilizzazione al risparmio energetico nelle scuole e tra i cittadini.

DISCARICHE ABUSIVE

Si provvederà alla bonifica e monitoraggio di alcune strade comunali diventate vere e proprie discariche abusive. Considerato l’esiguo organico della Polizia Municipale sarà proposto un piano di coordinamento a tutte le forze dell’ordine operanti nel territorio (Polizia Municipale, Guardia Forestale, Carabinieri, Polizia di Stato,ecc.) per una più efficace attività di prevenzione alla quale saranno chiamati a cooperare anche le associazioni di volontariato e la nascente struttura di Protezione Civile Comunale. Sarà predisposto anche un piano di video sorveglianza.

Contestualmente saranno:

•             incentivati i servizi che possono scongiurare il rischio di nuove discariche abusive: potenziamento e maggiore informazione sul servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti;

•             delimita un’area attrezzata (isola ecologica) di deposito per materiali ingombranti e RAEE;

•             offerte informazione sui servizi di smaltimento di rifiuti pericolosi, specie quelli contenenti amianto;

•             sarà operato il riciclaggio dei materiali recuperati gestita da cooperative e/o associazioni locali offrendo, così, anche possibilità di sviluppo economico.

E’ indispensabile, inoltre,dotare l’Amministrazione Comunale:

1             un piano generale e particolareggiato di Protezione Civile che individui criticità, disponga soluzioni, individui strutture, luoghi e metodiche da utilizzare in caso di pericolo, prevenga con la vigilanza e la buona amministrazione situazioni di pericolo;

2             una struttura permanente di Protezione Civile basata sul volontariato;

3             esercitazioni periodiche di protezione civile.

POLITICHE SOCIALI, GIOVANILI, PER LO SVILUPPO CULTURALE E RICREATIVO

La redazione di un piano di politica sociale consentirà di affrontare i problemi di più evidente impatto individuale e collettivo, coordinando le iniziative in modo organico ed efficiente.

Saranno promossi servizi di consulenza e corsi di formazione, in collaborazione con le scuole e con gli enti territoriali preposti, sulle materie di maggiore interesse per la comunità locale (tossicodipendenza, alcolismo, educazione sanitaria, educazione alla legalità ecc.).

Saranno avviate iniziative di prevenzione e assistenza a favore delle persone anziane. L’organizzazione di manifestazioni ricreative e la individuazione del nuovo centro anziani sarà utile a un rinnovato protagonismo e ruolo sociale per le generazioni più ricche di anni.

Andranno privilegiate le scelte per favorire i servizi essenziali alle persone diversamente abili, promuovendo anche iniziative di sensibilizzazione sull’argomento della disabilità e delle malattie invalidanti.

Saranno immediatamente riattivati e resi pienamente operativi il Forum Giovanile e la Pro Loco.

CULTURA

La funzione “Cultura” sarà  fortemente incentivata destinando ad essa oltre alle normali dotazioni finanziarie anche una parte consistente delle risorse che si intendono recuperare con i tagli sulle consulenze ed incarichi esterni.

Gli obiettivi e gli strumenti saranno:

Promozione e rivalutazione del patrimonio culturale locale.

Promozione di manifestazioni culturali e ricreative attraverso un maggiore coinvolgimento e coordinamento delle realtà associative.                                                                                                      Appuntamenti periodici di cineforum, letteratura, arte e musica,                                                       La istituzione di una biblioteca comunale sia libraria che multimediale                                                        La  formazione dell’archivio storico comunale, catalogazione e pubblicazione dei documenti esistenti

SCUOLA

Lista Civica per Tufino promuoverà la creazione di una Consulta Permanente sulla Scuola composta da Amministrazione Comunale, Scuola, Genitori e Studenti per la redazione di piani annuali di sviluppo e collegamento scuola – società; la Consulta proporrà strategie specifiche per:

–              contrastare il fenomeno di fuga degli studenti verso scuole di comuni vicini

–              Potenziare e realizzare un più razionale sfruttamento dei laboratori scolastici (linguistici ed informatici) aprendoli alla società tufinese mediante la promozione di appositi corsi di alfabetizzazione informatica e linguistica aperti a tutti.

–              monitorare e verificare lo stato di agibilità degli edifici scolastici

–              ridurre le criticità in ordine al problema dei parcheggi e del traffico negli orari di ingresso e uscita in tutti gli edifici scolastici

–              valorizzare la palestra adiacente alla scuola media utilizzandola anche per attività di natura extrascolastica

–              individuare distinte attività di formazione e sostegno per i docenti, gli studenti e le famiglie

Sarà promossa l’istituzione del Consiglio comunale dei giovani in età scolare, comprendente la gestione di una modesta dotazione finanziaria destinata alle finalità autonomamente determinate.

ATTIVITÀ SPORTIVE E RICREATIVE

Altro obiettivo di primario significato per l’indirizzo politico della nuova amministrazione comunale è il sostegno all’attività sportiva e ricreativa, a partire da bambini e giovani, anche al fine di arginare il fenomeno dell’emigrazione pendolare nei centri limitrofi alla ricerca di attività per il tempo libero.

E’ ormai sotto gli occhi di tutti la mancanza di strutture sportive nel nostro territorio.

Tufino più di tutti gli altri paesi  limitrofi risente di queste carenze ormai ultradecennali.

La totale assenza di associazioni sportive, poi, gioca un ruolo fondamentale nella rivalsa sociale dei giovani atleti e non,della della nostra piccola comunità Fondamentale sarà il potenziamento delle infrastrutture disponibili, programmando investimenti adeguati, dando priorità al campo sportivo di Tufino ma senza trascurare tutte le possibili attività extracalcistiche.

Al riguardo sarà fondamentale l’assetto che sarà dato all’attività di recupero dell’ampio patrimonio di opere abbandonate o incompiute.

L’obiettivo di Lista Civica per Tufino è proprio questo: mettere a disposizione dei giovani e dei meno giovani quello che nelle altre comunità è NORMALITA’, ossia la possibilità di usufruire di strutture sportive adeguate e di praticare qualsiasi tipo di sport senza “espatriare”.

I nostri obiettivi:

–              Incentivare le attività fisiche e sportive sin dalla tenera età, attuando progetti scolastici e corsi pomeridiani, avvalendosi dei tanti laureati e laureandi in scienze motorie nonché istruttori a vario titolo di cui Tufino può vantarsi di annoverare tra le proprie fila.

–              Riprendere,ristrutturare e rivalutare le strutture sportive esistenti.

–              Riscoprire e rivalutare il nostro territorio creando appositi percorsi podistici attraverso gli innumerevoli viottoli di campagna,sentieri e passaggi, con la mappatura del percorso,punto ristoro, fontane, ritrovo per esercizi fisici.

–              Incentivare la nascita,lo sviluppo e la partecipazione di associazioni sportive.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Calendario

settembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: